La Macchia Verde e i suoi Amici

La nostra associazione Macchia Verde in questi mesi ha continuato le sue attività. Sempre sfalcio sui bellissimi 4000mq di parco golenale e sull’ area verde di via Veronese, con qualche difficoltà perché, ahimè, i nostri gloriosi trattorini spesso si rompono, sono un po’ vecchiotti.

Durante questa attività di sfalcio spesso troviamo molte immondizie, molte le lasciano i turisti che scendono dal loro giro in barca e si fermano a mangiare qualcosa nel parco e poi stra-riempono i bidoni, al primo colpo di vento cadono le immondizie.  Sarebbe più civile portarsele a casa se non c’è posto dove metterle. Vedremo di incentivare la gente a comportarsi meglio, per ora lo scrivo, sperando che più persone possibili condividano questo pensiero. La gestione che ci è stata affidata prevede anche la manutenzione, e proprio per questo abbiamo idea di rimettere a nuovo i giochi e le panche. Cercheremo di farlo entro l’estate prossima.  Per ora il nostro amico Giovanni Grandin ci ha costruito una bellissima tavola con dei legni di recupero, che prontamente abbiamo messo al centro del parco.

Le nostre attività con le scuole procedono, abbiamo gli instancabili nonni ortolani, Danilo e Vittorio che si dedicano a coltivare l’orto didattico e accolgono i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, d’estate anche i bambini del centro estivo gestito dall’associazione Peter Pan. Il 18 novembre 2016 verrà fatta la consueta cena dell’orto presso la mensa scolastica, per premiare i piccoli ortolani e per raccogliere i fondi necessari alla gestione dell’orto.  Per noi l’orto didattico è il ramo più bello del nostro grande albero: se alle radici ci sono gli ideali di chi ha fondato e guidato l’associazione, sul tronco ci sarà il parco golenale e i rami sono tutti i nostri progetti che crescono e si ingrossano, per poi abbellirsi delle foglie sorridenti che sono gli alunni che ne beneficiano. Piccola divagazione poetica.

Assieme all’associazione Peter Pan abbiamo offerto una parte del corso di musica per le scuole elementari (a.s. 2015/16), concluso con la realizzazione di un bellissimo musical.

Abbiamo accompagnato e rifocillato gli alunni della prima media nel fare una passeggiata istruttiva sulla golena, per permettere alla docente di completare il ciclo di lezioni sulla storia della Livenza, e sui cambiamenti naturali di paesaggio, nel tratto che va da La Salute a Ottava presa si notano delle grandi barene che si sono rimboschite in modo naturale, e anno dopo anno si stanno attaccando alla riva. È un argomento importante che andrebbe discusso con la regione, che da parecchi anni considera la Livenza un fiume a scorrimento veloce, che deve avere gli argini puliti, senza alberi o strutture fisse.  Noi non siamo molto d’accordo ma per il momento non andiamo a contraddire questi studi idraulici, sarebbe molto oneroso.

Dulcis in fundo, quest’estate a distanza di qualche anno, i nostri vecchi amici “Maeedeti Imbriaghi” hanno avuto la brillante trovata di venire ad aiutarci a creare e gestire il chiosco in piazza durante la sagra.  È stato molto bello perché ci siamo ritrovati, ci siamo divisi la fatica e ci siamo divertiti molto di più. L’unione fa la forza, e, infatti il guadagno netto è stato molto buono, tanto che lo useremo a nome di entrambe le associazioni per aiutare le nostre scuole.

Siamo sempre disponibili per chi ha idee da proporci e aiuto da darci.

E ricordate:” il miglior momento per piantare un albero è dieci anni fa, il secondo miglior momento è ora! (confucio)

Il presidente,
Steve Ongaro

Condividi:
Pubblicato in Articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*