Mangiamoci l’Orto!

Il 13 novembre 2015 presso la mensa scolastica di La Salute di Livenza, si è svolta l’iniziativa “Mangiamoci l’orto” ovvero la cena pro orto didattico delle scuole elementari gestito dalla Macchia Verde.

L’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, serve a raccogliere fondi per la gestione della piccola area di 450 mq situata dietro le scuole, e adibita ad orto, dove gli alunni svolgono regolarmente e nelle giornate consentite l’attività di conoscenza dell’ortocoltura. Grazie ai nonni ortolani Danilo Caberlotto e Vittorio Ridolfo, e con la partecipazione attiva delle maestre, gli alunni seguono tutto il corso stagionale degli ortaggi autoctoni dalla semina al raccolto, e fanno anche un po’ di pratica. Certo se ci fosse qualche volontario in più sarebbe meglio, quindi se vi interessa contattateci.

Ma veniamo alla cena: le mamme degli alunni, assieme ad atri volontari hanno lavorato in maniera eroica, servendo con puntualit à e grazia ben 200 persone. Il menù è stato scelto di tipo vegano per dare un messaggio di sana alimentazione, abbiamo la fortuna di conoscere contadini e nonni ortolani che producono verdure buone e sane, e artigiani come la nostra amica Chiara che trasforma il mais e le patate in formaggi, e il nostro campione del mondo Graziano Bertuzzo che ci regala le pizze, per non parlare della pasta e fasioi della Anita, degli hamburger vegan e l’insalata russa, e i dolci fatti dalle mamme. Il tutto a 5 euro e i bambini gratis.

Poi c’è stata la consegna dei diplomi di bravi ortolani alle classi degli alunni della scuola elementare, con ringraziamento reciproco tra il corpo docente e l’Associazione, un bel momento.

Infine l’estrazione della sottoscrizione a premi, ricchissimi premi offerti dai commercianti del paese, veramente molto generosi, il primo premio, ovviamente, una super cesta di 30 kg con verdura dell’orto didattico e vino. È stato tutto molto allegro e conviviale.

Dulcis in fundo: la cena ha reso ben 800 euro netti, 300 dei quali destinati alle spese dell’orto didattico e 500 consegnati alla Scuola E. De Amicis.

Grazie a chi ha lavorato e a chi ha partecipato.

Steve Ongaro

 

Condividi:
Pubblicato in Articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*